giovedì 7 maggio 2009

TEST PSICOLOGICO

In attesa degli sviluppi personali o politici delle ultime vicende di pseudo-gossip riguardanti il premier,dopo aver sentito le varie posizioni nei confronti dell'uno o dell'altra ed essermi fatta una mia opinione che però attende ancora di essere verificata, ho deciso di distogliere un pò, per ora, il mio sguardo dal mondo esterno e dedicarmi a continuare il viaggio mai concluso alla ricerca di me.

Mi sono imbattuta per caso in questo test psicologico, concepito secondo le teorie junghiane e, un pò per passatempo, l'ho fatto.

Il profilo che mi è uscito fuori è, devo dire, abbastanza congruente con quello che io penso di essere, anche se mi sembra impossibile che l'intera umanità possa essere classificata soltanto in sedici tipologie fondamentali.

Ecco il mio profilo, secondo Jung :

( se volete provare anche voi l'indirizzo è : http://www.altamira.it/html/test_psico/test.asp?cmdG=Q )

"Per questo tipo introverso, è di primaria importanza essere coerente con i valori nei quali crede. Possiede una sorta di senso etico naturale o spontaneo che diventa spesso segretamente comunicativo. In sua presenza le persone tendono a rispettare e seguire i valori nei quali crede. Esercita quindi un effetto positivo sugli altri. È una persona calma e riservata. È sensibile e capace di trattare la gente in maniera molto differenziata. Sa infatti percepire, grazie alle sue ottime qualità intuitive, le differenze e le caratteristiche delle persone che ha di fronte. Malgrado queste doti, può però apparire come un individuo freddo e distaccato a causa della sua introversione che lo porta o non aprirsi facilmente. È difficile da conoscere ed è molto selettivo nelle sue amicizie. Ha tendenza a idealizzare le relazioni che per lui sono importanti con il rischio di subire alcune grosse delusioni. Ha inoltre tendenza a personalizzare molto le situazioni con il risultato di essere facilmente ferito o più semplicemente offeso. Ed essendo introverso tende a non “esternare” i suoi sentimenti quando sono stati feriti: si tiene tutto per sé. La sua funzione inferiore è la sensazione. Non è quindi particolarmente realistico e pragmatico. Rischia di saltare troppo velocemente alle conclusioni, tralasciando l’analisi di fatti e dettagli importanti. Preferisce seguire le sue ispirazioni, rischiando di commettere degli errori che potrebbe evitare. Non ama prendere tempo per essere preciso. È una persona creativa e curiosa. Aperta ed interessata a fare nuove conoscenze ma anche a conoscere nuove idee, libri, iniziative. Ha frequentemente un amore spiccato per l’arte. Può essere un buon comunicatore che si esprime in maniera appassionata. Ha bisogno di periodi di solitudine o di isolamento. Può avere delle forti spinte religiose o interessi spirituali. Sul piano lavorativo può essere attratto da professioni che abbiano una componente umana, relazionale o basata sul linguaggio. È forse il più intellettuale tra i tipi sentimento. È inoltre molto leale nei confronti di una organizzazione capace di essere in sintonia con i suoi valori personali."

8 commenti:

achab ha detto...

grazie della visita un piccolo pensiero x tutte le mamme,è un piacere essere un tuo sostenitore,ciao e a presto.

kinnie51 ha detto...

Grazie a te, achab

Riccardo Uccheddu ha detto...

Mi riconosco molto, anzi moltissimo nel profilo che hai pubblicato.
Penso che spesso essere "così" porti vagonate(!) di dolori e di delusioni.
Ma del resto, non si può scegliere d'essere diversi da come si è.
L'importante è cercare di costruirsi almeno una piccola corazza contro l'insensibilità ed il pragmatismo" altrui... che spesso è solo cinismo.
Ora tento di lasciare il link.
Ciao.
Riccardo Uccheddu

kinnie51 ha detto...

@Riccardo, le vagonate di delusioni ci vengono dalla nostra esacerbata sensibilità e anche dal fatto che ci aspettiamo troppo da noi stessi, un po' per carattere, un po' per educazione.Ciao

Mister_NixOS *nix ha detto...

Mah.. io sono uscito cosi' (sto ancora pensando se mi ci riconosco...):

Questo tipo introverso intuizione è probabilmente il più astratto di tutti i 16 tipi. Distaccato e intellettuale è dotato di una personalità complessa. È creativo, curioso ed è capace di percepire molto rapidamente e prima degli altri le possibilità o potenzialità che una situazione presenta. Possiede una grande capacità di concentrazione ed ha una notevole capacità di sintetizzare in maniera immediata le informazioni che riceve. Presta però una scarsa attenzione ai dettagli. Come tutti gli intuitivi, è stimolato dai nuovi problemi da risolvere. Riesce ad elaborare soluzioni originali ed argute ma è poco interessato dal metterle in pratica. La sua funzione inferiore è la sensazione. A questa caratteristica si aggiunge la sua introversione. Il risultato è una bassa propensione ad immergersi nel mondo o a cercare di dominarlo. Può avere difficoltà a prendere delle decisioni. Si muove con maggiore destrezza ed audacia nel mondo delle idee che in quello materiale. La forza delle idee può essere tale da fargli compiere delle imprese anche straordinarie, ma questo tipo corre il rischio di trascurare aspetti importanti della realtà e di perdersi nei suoi pensieri. È comunque sicuramente più adatto ad avviare un progetto che non a stabilizzarlo o a gestirlo quando è diventato maturo. Malgrado una frequente timidezza in ambito sociale, possiede una marcata sicurezza o forza interiore. È molto indipendente, poco influenzabile, scettico. Sovente capace di ironia. Nelle situazioni di crisi o molto complesse sa mantenere la calma ed esser paziente. È in compenso molto impaziente con i dettagli di routine. Grazie alla sua funzione secondaria, il pensiero, è una persona molto logica e analitica. Possiede pertanto un’ottima capacità di organizzare le sue intuizione. È molto aperto alle nuove idee. Sul piano delle relazioni possiede una certa difficoltà di comunicazione: la sua tendenza ad essere astratto e intellettualmente preciso rischia di renderlo poco chiaro ai comuni mortali! Inoltre non è particolarmente portato a prestare attenzione agli aspetti che appartengono alla sfera emotiva e sentimentale. Esteriormente viene percepito come una persona calma e riservata. Sul piano professionale può svolgere lavori intellettualmente impegnativi. È bene che eviti lavori con dettagli di routine. Le sue capacità di sintesi e innovazione possono essere preziose per risolvere problemi anche molto complessi.

kinnie51 ha detto...

"La sua tendenza ad essere astratto e intellettualmente preciso rischia di renderlo poco chiaro ai comuni mortali"
Perbacco!!!

Mister_NixOS *nix ha detto...

Appunto kinnie51.
Leverei un bel po' d'enfasi dalla maggior parte delle affermazioni riportate.
Nei difetti mi riconosco. Nei pregi mi pare che il test esageri.

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie