martedì 15 settembre 2009

LA FINE DELLE VACANZE

Si fa per dire. Per me le vacanze non sono mai iniziate.

Quando ero a scuola si, le vacanze si percepivano, si aspettavano, erano nell'aria.

Ma ora no : potrebbe essere sempre vacanza, ma allora non è più vacanza, perchè questa presuppone l'interruzione di qualcosa e in me questa interruzione non c'è mai.

Si, è vero , d'estate vado in campagna, ma lì continuo a fare quasi le stesse cose che faccio in paese, con una differenza: L'ambiente è diverso, molto diverso.

Potrei dire che in campagna si lavora di più, se non fosse che la maggior parte del lavoro si svolge all'aria aperta.

Ora anche questa pseudo vacanza è finita e si dovrebbe riprendere la consueta vita di sempre, se non fosse che sto rinnovando la cucina e quindi ho i muratori, i pittori e i falegnami per casa.

Tutto questo può essere divertente, ma stancante.

Ecco, alla fine della vacanza posso dire: sono stanca.

2 commenti:

Vincenzo Cucinotta ha detto...

Una domanda indiscreta: ma perchè non rimanere in campagna tutto l'anno? :)

kinnie51 ha detto...

Bella domanda:perchè in campagna non ci sono le comodità di casa; perchè in campagna c'è molto lavoro nel terreno;perchè mi manca il cicaleccio del paese e perchè sono stufa di prendere sempre la macchina. E poi, forse perchè mi piace cambiare.:)